\\ home : Storico per mese (inverti l'ordine)

Storico di ottobre 2002

Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 

lunedì 21 ottobre 2002, ore 20.00
ACER - via di Villa Patrizi 11, Roma


trieste
recuperare la città
concorso internazionale per la riqualificazione del fronte mare


ne discutono Maurizio Bradaschia, assessore alla Pianificazione territoriale del Comune di Trieste; Pio Baldi, Livio Sacchi e Uberto Siola, membri della commissione giudicatrice


saranno presenti, fra i progettisti selezionati:
Carmen Andriani e Giangiacomo d'Ardia; Franco Purini e Laura Thermes; Franco Zagari, Maurizio Cagnoni, Luca Lanfranconi, Tullio Novati e Alessandro Villari

 

 

 

Il concorso per la sistemazione delle rive di Trieste costituisce uno dei più ambiziosi tentativi mai compiuti da un comune italiano per promuovere un radicale rinnovamento della propria immagine.
Il bando prevede un complessivo ridisegno del fronte mare, per un tratto lungo oltre 2 km, in cui si alternano aree portuali a carattere commerciale e turistico, fasce urbane a diretto contatto con il centro storico e alcune fra le maggiori infrastrutture architettoniche, viabilistiche e di servizio della città. Venti architetti, appositamente selezionati da una commissione, attraverso un primo giro di giudizi, all'interno di un'estesa rosa di 97 studi europei che avevano presentato le proprie candidature, sono stati invitati a elaborare altrettante proposte. Hanno fatto parte della commissione giudicatrice Pio Baldi, Alberico Belgiojoso, Giuseppe Cristinelli, Sergio Crotti, Giampietro Giovannoli, Livio Sacchi, Uberto Siola, Giorgio Tommasetti, Carlo Tosolini. Fra i progetti, quelli di Carmen Andriani e Giangiacomo d'Ardia, Mario Bellini, BRT Architekten - Hadi Teherani, Joan Busquets, David Chipperfield, Boris Podrecca, Snøhetta, Franco Purini e Laura Thermes, Franco Zagari.

 

invito

 

Pagine: 1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

istituto nazionale di architettura - lazio
ente riconosciuto giuridicamente con
Decreto del Presidente della Repubblica
n° 236 del 28 marzo 1972


telefoni: 06 97604506 - fax: 06 97604581
email:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
   

Convenzioni